Scuola di Economia e Management

Università di siena 1240
  • Italiano
  • English

Finance

Il Corso

PRESENTAZIONE

Il corso di laurea magistrale in Finance–Finanza (classe delle lauree magistrali LM-16) è un corso di laurea magistrale di due anni erogato interamente in lingua inglese. È dedicato allo studio delle applicazioni, dei modelli e delle soluzioni della finanza nelle diverse prospettive aziendale, economica e quantitativa. Il programma approfondisce i principali aspetti tecnici che vengono abitualmente adottati nelle istituzioni e nei mercati finanziari.

Il corso ha lo scopo di preparare gli studenti per una vasta gamma di carriere sia all'interno che all'esterno del settore finanziario, nella finanza aziendale avanzata, ingegneria finan­ziaria e risk management, asset management quantitativo, previsione macroeconomica e finanziaria, trading quantitativo, e ricerca applicata.

È un corso dedicato a studenti che abbiano una laurea di primo livello (o equivalente) in economia o in discipline in grado di offrire competenze quantitative e finanziarie.

Il corso fornisce conoscenze in tre aree principali:

-   Area quantitativa. Verranno approfonditi i metodi in uso nei mercati per la valutazione dei titoli finanziari: elementi di base di calcolo stocastico, principio di assenza di arbi­traggio e valutazione neutrale al rischio (a martingala), valutazione di contratti derivati, di derivati su tassi di interesse, modelli con volatilità stocastica, econometria finanziaria.

-   Area economica. Verranno studiati i quadri teorici di riferimento della moderna economia finanziaria: modelli microeconomici per il business e la finanza, modelli con informazione asimmetrica e di decisione in condizioni di incertezza, economia monetaria e approcci delle banche centrali.

-    Area Aziendale. Verranno fornite conoscenze avanzate per investigare il comporta­mento finanziario delle imprese, finanziarie e non finanziarie, e dei mercati finanziari.

Sarà inoltre analizzata la regolamentazione dei mercati finanziari al fine di studiare come gli operatori finanziari siano soggetti a vincoli regolamentari.

Sono disponibili numerosi programmi di mobilità internazionale presso qualificate Univer­sità europee (Erasmus), nordamericane e australiane, nonché programmi di double de­gree con la European Business School (Francoforte), l’Università di Lubiana. E la Romanian-American University (Bucarest). Ulteriori ac­cordi di double degree sono in fase di stipula.

 

SBOCCHI PROFESSIONALI

  • Banche
  • Società di intermediazione finanziaria
  • Imprese di assicurazione
  • Società di revisione e di consulenza
  • Imprese non finanziarie

 

PROFILO PROFESSIONALE DEI LAUREATI

  • Gestore di portafoglio
  • Analista di mercato
  • Trader dei mercati finanziari
  • Consulente finanziario
  • Risk manager
  • Manager negli intermediari finanziari
  • Manager nelle direzioni finanziarie di imprese non finanziarie
Ammissione al Corso

REQUISITI DI AMMISSIONE

I requisiti di ammissione sono differenziati per tipologia di titolo di studio di primo livello conseguito dallo studente:

a)  I laureati in corsi di studio di università italiane di una delle classi

L-18 – Scienze dell'economia e della gestione aziendale

L-33 – Scienze economiche

dovranno avere acquisito almeno 12 CFU nel SSD SECS-S/06 e almeno 8 CFU nel SSD SECS-P/09 o SECS-P/11.

b)  I laureati e i laureati magistrali in corsi di studio di università italiane di una delle classi di laurea di tipo scientifico o ingegneristico (il riconoscimento della classe di laurea come scientifica o ingegneristica sarà fatto usando equivalenze e attribuzioni standard) dovranno avere acquisito almeno 18 CFU nel SSD SECS-S/06 o MAT/02-05 o FIS/02, almeno 8 CFU nei SSD SECS-P/09 o SECS-P/11 o, in alternativa, almeno 8 CFU in corsi dei SSD SECS-S/06, MAT/05-09 o FIS/02 con contenuto modellistico-finanziario.

c)   I laureati e i laureati magistrali di altre classi di università italiane dovranno avere acquisito almeno 30 CFU nei SSD SECS-P/01-02 o SECS-P/05, almeno 8 CFU nei SSD SECS-P/09 o SECS-P/11, almeno 30 CFU nei SSD SECS-S/06 o MAT/02-06 o FIS/02. Dovranno inoltre avere riportato una votazione di laurea non inferiore a 100/110.

d)  Per i laureati in università straniere, non essendo possibile indicare i requisiti curriculari di preparazione nel linguaggio dei SSD italiani, si procederà ad analizzare il curriculum studi con l’obiettivo di equiparare la formazione a quella di una delle tipologie “italiane” precedenti (economica, scientifico/ingegneristico, altro) e verificare il possesso dei requisiti curriculari di preparazione all’interno della tipologia individuata.

Sarà per tutti necessario possedere una conoscenza della lingua inglese di livello almeno B2 del Quadro di riferimento delle Lingue del Consiglio d’Europa, nonché competenze informatiche almeno equivalenti all'ECDL core.

 

PROVA DI AMMISSIONE

La prova di verifica della preparazione personale ha per oggetto argomenti di economia mobiliare e tecnica di borsa, matematica finanziaria ed economia (micro e macroeconomia). Le modalità, e il calendario della prova saranno decisi annualmente dalla Commissione esaminatrice nominata dal Consiglio della Scuola, su proposta del Comitato per la Didattica di Finance, e sono resi noti nell’avviso di ammissione, che contiene anche il dettaglio degli argomenti su cui verterà la prova e l’indicazione dei testi suggeriti per la preparazione.

La prova potrà tenersi in una o più sessioni. Qualora sia prevista più di una sessione, coloro che non siano stati ammessi alla prima possono ripresentarsi a quella successiva.

Alla prova possono partecipare laureati e laureandi in possesso dei requisiti curriculari. I laureandi devono aver acquisito alla data della prova almeno 120 CFU complessivi e fra questi tutti quelli di previsti dai requisiti curriculari

I laureandi che abbiano superato la prova di verifica verranno ammessi con riserva e potranno iscriversi a condizione che conseguano il titolo di studio entro i termini previsti per la chiusura delle iscrizioni.

Sono esonerati dalla prova di verifica, in quanto riconosciuti già in possesso della preparazione personale richiesta, i laureati in corsi di studio di classi economiche di università italiane (L-18 – Scienze dell'economia e della gestione aziendale, L-33 – Scienze economiche) che abbiano conseguito il titolo di studio con una votazione di laurea non inferiore a 95/110, o che, pur avendo riportato una votazione di laurea inferiore, abbiano conseguito con una votazione media ponderata di 26/30 i CFU previsti nel loro piano di studi per i seguenti SSD: SECS-P/01, SECS-P/02, SECS-P/03, SECS-P/05, SECS-P/06, SECS-S/06, SECS-P/09, SECS-P/11.

Saranno altresì esonerati dalla prova, in quanto riconosciuti in possesso della preparazione personale richiesta, i laureandi in corsi di studio di classi economiche di università italiane (L-18 – Scienze dell'economia e della gestione aziendale, L-33 – Scienze economiche) che alla data della prova abbiano già superato con una votazione media ponderata non inferiore a 26/30 tutti gli insegnamenti previsti nel loro piano di studi nei SSD: SECS-P/01, SECS-P/02, SECS-P/03, SECS-P/05, SECS-P/06, SECS-S/06, SECS-P/09, SECS-P/11. In mancanza di tale requisito, detti laureandi che prevedano di laurearsi entro il termine di chiusura delle iscrizioni potranno scegliere se sostenere la prova, fermo restando che, indipendentemente dall’esito della stessa, verranno ammessi di diritto qualora la votazione di laurea conseguita entro i termini risulti non inferiore a 95/110.

Le modalità di verifica della preparazione personale dei laureati provenienti da Università estere in possesso dei requisiti curriculari saranno definite di volta in volta dal Comitato per la Didattica.